Ludovico Carracci
(Bologna 1555 – 1619)

La visione di san Vincenzo

Olio su tela, cm 154 x 101


Squarciate le nubi, la Vergine col Bambino (tratta da una stampa del Barocci, copiata da Agostino Carracci nel 1582) (fig. 1) appare subitanea al valenciano Vincenzo, dalla dalmatica tagliente come lamiera di una rossa Ferrari. Gli arnesi del supplizio stanno accanto ad un bacile dorato «tra vasariano e tibaldesco», sogno di qualsiasi argentiere.
Siamo nella bassa padana, lo si capisce da «quel costone argilloso, quelle bave di sterpaglia e di radici, quei ciuffi ed arbusti e tronchi fradici, e la frasca dura e pungente contro il cielo al crepuscolo» (Volpe 1976, p. 121). Il tempo è scandito dalle stampe, ed è quello degli inizi di palazzo Fava, entro il 1586.


Fig. 1: Agostino Carracci, Madonna col Bambino. Londra, The British Museum.