La notte europea dei ricercatori a Palazzo Magnani

Diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante: dalle ore 18 alle 24 di venerdì 28 settembre a Bologna, via Zamboni, le sue piazze, Palazzo Magnani, Il museo di Palazzo Poggi, il liceo Copernico si animano di quasi 100 iniziative per la “Notte europea dei ricercatori”. Promossa dalla Commissione europea e coordinata a Bologna dal Consorzio interuniversitario Cineca, vede il coinvolgimento di oltre 250 ricercatori nell’ambito del progetto Society (How do you spell RESEARCH? SOCIETY – Science, histOry, Culture, musIc, Environment, arT, technologY).

La Notte prende il via a Palazzo Magnani, dove alle 18 il Rettore dell’Università di Bologna aprirà ufficialmente la serata.

In Quadreria la città sarà accolta dall’auto solare vincitrice della Solar Challange Cup 2018 e da una crowd mapping experience. Si prosegue quindi lungo via Zamboni con esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli, concerti e performance artistiche. Ce ne sarà per tutti i gusti: dalle scienze alla tecnologia, dall’agricoltura all’alimentazione, dalle scienze della vita a quelle umane fino a tour guidati che indagano la città con l’occhio della scienza.

Non mancheranno i laboratori per bambini come quelli proposti dall’Istituto nazionale di astrofisica: “Viva la risoluzione”, alla biblioteca Bigiavi, nel quale si useranno i chiodini Quercetti per sperimentare il concetto di risoluzione delle immagini digitali, o la bicicletta cosmica, in piazza Scaravilli, per pedalare fra i pianeti e la bilancia cosmica per scoprire quanto pesiamo sugli altri pianeti. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia propone invece un exhibit interattivo dal titolo “L’eruzione immaginata” realizzato con disegni fatti dai bambini che mostrano ciò che si può sapere e predire sulle prossime eruzioni, accompagnato da esperimenti e laboratori sui vulcani e i terremoti.

Programma completo e maggiori informazioni: http://nottedeiricercatori-society.eu